giovedì 1 settembre 2011

Le susine

 


La susina è il frutto del Prunus , una pianta della famiglia delle Rosacee, di origine orientale, l'albero infatti era già coltivato in Siria da prima dell'arrivo dei Romani.
Successivamente i Crociati la portarono in Europa, suscitando notevole entusiasmo, l'albero veniva usato per augurio di felicità nel matrimonio, come portafortuna, per curare i malati e come calmante per le persone più irascibili.


 


susine.jpg


 




Le susine prediligono un clima caldo e temperato, in Italia se ne producono quasi 200 mila tonnellate , soprattutto in Emilia Romagna, Campania, Piemonte, Basilicata, Lazio e Marche.

Tante e diverse sono le specie quelle che personalmente preferisco sono quelle esposte in foto, dal colore rosso/violaceo.

Sono dolcissime ,di forma tonda o ovale e colore blu, giallo, verde o rosso, a seconda della varietà, dalla buccia liscia. Hanno la polpa morbida, succosa, dal sapore acidulo.

Le susine contengono potassio e vitamina A, hanno effetto lassativo,per 100 grammi contengono solo 42 calorie, ottime dunque per chi deve seguire dei regimi alimentari dietetici.

In questo periodo se ne trovano di tutti i tipi,l'estate è la loro stagione per eccellenza,una volta acquistate si conservano bene per 6/7 giorni nel frigo, nello scomparto della frutta.
Il loro utilizzo è vario , nel senso che sono ottime per preparare dessert e dolci prelibati, in particolare la crostata una squisitezza!

Si usano anche per creare un contorno a sorpresa per carni e secondi piatti in genere, anche se io non le ho mai provate così.



Buonissime per preparare una dolce marmellata casalinga oppure per un dessert semplice basta cuocerle nel vino bianco insieme ad acqua , zucchero, scorzette di limone e cannella, una vera delizia!

Nessun commento:

Posta un commento

Subscribe

Top Blogs di ricette

Flickr

food bloggermania