giovedì 22 maggio 2014

Risotto alla pescatora

Un primo piatto ricco di sapore, perfetto da preparare con ingredienti freschi il cui profumo renderà il gusto ancora più irresistibile. Il risotto alla pescatora è la pietanza che per eccellenza rende giustizia alla raffinatezza e alla bontà dei frutti di mare.
Può essere la portata di un pasto importante, da servire insieme a un’orata in crosta di sale o ad un’insalata di polpo, oppure può essere un eccellente piatto unico da accompagnare con un’insalata di pachino e rucola, o alle verdure grigliate.
  • Ingredienti:
  • 320 grammi di riso
  • 500 grammi di cozze
  • 500 grammi di vongole
  • 500 grammi di calamari
  • 250 ml di brodo vegetale
  • 70 ml di vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio d’oliva q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.



Iniziate a preparare il risotto alla pescatora pulendo le cozze: mettile in una citola con acqua salata a spurgare per almeno un’ora. Trascorso questo tempo, in un’ampia padella metti a cuocere le vongole per almeno venti minuti, coprendole con il coperchio, in un’altra padella cuoci le cozze con la stessa modalità. La cottura sarà ultimata quando i molluschi saranno aperti.
Pulisci ora i calamari sotto l’acqua corrente e tagliali a pezzettini, sbuccia i gamberi. Poi in una padella fai soffriggere olio e aglio e metti a cuocere i calamari con i gamberi. Dopo un paio di minuti aggiungi il riso e il vino bianco, quando è evaporato il vino; aggiungi il brodo proseguendo la cottura, man mano che si assorbe. Quando il riso è ancora la dente, aggiungi le cozze e le vongole, concludi la cottura mescolando continuamente. Spegni il fuoco e regola di sale e pepe.
Il risotto alla pescatora è un primo molto apprezzato da servire con un vino bianco leggero e aromatico.

Nessun commento:

Posta un commento

Subscribe

Top Blogs di ricette

Flickr

food bloggermania